Vota la ricetta

Qual è la ricetta che più rappresenta Venosa?

View Results

Loading ... Loading ...

Il Magnifico Viaggio

Venosa, uno dei borghi più belli d'Italia

Carissimo Visitatore, stai per scoprire i “segreti” di uno dei borghi più belli d’Italia, Venosa, la città di Quinto Orazio Flacco.

Il fascino di Venosa è innegabile. Con i suoi svariati monumenti e i reperti storici è un museo a cielo aperto.

Adesso lasciati sorprendere da quel senso di autenticità unica che si percepisce passeggiando fra le svariate bellezze del centro storico, e sarai subito avvolto in un’atmosfera davvero suggestiva.

Piazza castello con i suoi porticati, ampiamente illuminati fa da sfondo al castello aragonese che ti cattura per la maestosità delle sue quattro torri, immergendoti, in un istante, in una sensazione di incomparabile bellezza.

Nel 1460, ufficialmente per ricostruire la città dopo i gravi danni causati dal terremoto del 1456 ma soprattutto per difendersi dagli assalti del cognato (principe di Taranto) che accampava pretese su Venosa, Pirro dà inizio ai lavori per la costruzione del castello. Allo scopo, si procede alla demolizione dell'antica cattedrale di S. Felice e allo spianamento di un brano cospicuo di tessuto urbano gravitante intorno ad essa.

Nei pressi della torre est del castello si erge la chiesa di san Filippo Neri o del Purgatorio, che con il campanile cuspidato e la parte absidale, completa, in un’articolazione ricca di volumi, il paesaggio urbano addensato nell'area sud-occidentale di Venosa. La barocca facciata della seicentesca chiesa assume il peculiare ruolo di fondale prospettico e fa da scenario alla statua dell’illustre cardinale Giovanni Battista De Luca, il quale sembra vegliare sulla magnifica piazza.

Di fronte al castello c’è la Fontana Angioina, o dei Pilieri (“puliri"), posta all'ingresso occidentale della città antica, che deve la sua costruzione al privilegio, concesso ai venosini da Carlo II d’Angiò nel 1298, di costruire una fontana per la comodità dei viandanti e dei cittadini.

 

P.S. Così come non puoi imparare ad andare in bicicletta soltanto leggendo un libro o vedendo un video così non potrai mai apprezzare realmente l’immensità d’arte e cultura che osserverai in questo sito.

Pertanto tutto quello che puoi vedere e leggere su Venosa non potrà mai i poi mai sostituire un viaggio reale nella nostra magnifica Venosa che ti invitiamo a fare al più presto.

Autore: Antonio Guarino – Nicola Larocca

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento